Home  
  
  
    La sifilide
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

La sifilide

(2/10)

La sifilide è la seconda malattia a trasmissione sessuale, dopo l’Aids, per tasso di mortalità. Causata dal batterio Treponema pallidum, la sifilide si trasmette con tutti i tipi di rapporti non protetti, che siano vaginali, anali o orali. Inoltre da recenti studi è emerso che chi ha contratto la sifilide ha una probabilità più alta di contrarre anche il virus dell’HIV. Il primo sintomo della sifilide è un’eruzione cutanea, in genere rossa o bruna, sui piedi e sulle mani, ma potrebbe comparire anche in altre parti del corpo. Che questo primo sintomo sia o no accompagnato da altri, come febbre e ingrossamento dei linfonodi, è bene parlarne subito col proprio medico. In questo stadio il soggetto è già infettivo, anche se spesso è ignaro di essere malato. Grazie agli studi di Paul Ehrlich, la sifilide dai primi del ‘900 è curabile con una terapia mirata a base di antibiotici. Tuttavia la migliore strategia, come nel caso dell’Aids, è ancora una volta la prevenzione: il preservativo, pur non garantendo una protezione al 100%, resta l’arma migliore contro la sifilide.

Newsletter