Home  
  
  
    La vittima e il carnefice
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

La vittima e il carnefice

(1/11)

Quando si ha a che fare con dei veri e propri vampiri affettivi, non è semplice uscirne, sottolinea lo psicanalista Saverio Tomasella. Tanto più perché la dinamica di questo tipo di coppia si fonda principalmente sul binomio vittima/carnefice. Se le parole possono sembrare violente, non è un caso: questi rapporti sono altamente nocivi e possono portare con il tempo alla depressione.

Se alcuni tratti del comportamento del carnefice possono assomigliare a quelli tipici di un narcisista perverso, è bene ricordare che questo tipo di personalità corrisponde a un profilo psicologico preciso, che rientra in una definizione altrettanto specifica.

Il carnefice approfitta quindi della debolezza della vittima per aprirsi un varco e imporre poco alla volta il suo dominio psicologico in modo da rendere la vittima completamente dipendente. Per raggiungere il suo scopo, il carnefice mette in atto una vera e propria strategia.

Caricamento ...
Newsletter