Home  
  
  
    Stop alle paranoie
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Stop alle paranoie

(10/10)

"Ogni volta che Cristina mi parla del mio lavoro, ho l'impressione che mi muova dei rimproveri", Valeria, 34 anni, estetista.

Chiave di lettura: Passiamo il tempo a interpretare le parole di chi ci sta intorno, e le donne al lavoro ancora di più. Mettiti in testa che non tutte le osservazioni sono dirette a te personalmente. Inutile, quindi, prendere tutto alla lettera o cercare il pelo nell'uovo. "Spesso, percepiamo un giudizio e ci sentiamo attaccati", è l'analisi di Marie Josée Lacroix, coach specializzata nella gestione delle personalità difficili. Il più delle volte, non ce n'è motivo.

Il consiglio: Secondo la coach: "Abbiamo la tendenza a pensare che l'altro non ci prenda in considerazione, quando, invece, a volte è esattamente il contrario." Chiedi in modo molto esplicito delle risposte alle tue preoccupazioni. Talvolta è necessario instaurare una comunicazione meno affettiva.

Newsletter