Home  
  
  
    La dieta Weight Watchers
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

La dieta Weight Watchers

(9/11)

Nata negli anni ‘60 dall’idea di Jean Nidtech, una giovane donna americana, la dieta Weight Watchers può essere definita un percorso di educazione alimentare da affrontare assieme ad altre persone che condividono problemi di sovrappeso o obesità. Il programma prevede periodiche riunioni per non perdere la motivazione, scelte alimentari intelligenti e qualche limitazione.

Pro

La dieta Weight Watchers è una dieta ipocalorica da 1200-1300 calorie giornaliere da seguire per un minimo di tre settimane, si beve molto e si fa attività fisica. La Weight Watchers conta sul valido aiuto di un gruppo di sostegno, sia durante la dieta che nel mantenimento, per aiutare specie chi si scoraggia facilmente. Alle riunioni prendono parte anche esperti di alimentazione.

Contro

Il regime dietetico è elaborato da medici, la limitazione è che questo è uguale per tutti. Durante la dieta sono banditi dalla tavola gli alcolici e le bevande gassate e zuccherate, cui non tutti riescono a rinunciare, e si predilige il dolcificante al posto dello zucchero.

Alimenti

Per orientarsi nella scelta degli alimenti si fa riferimento al semaforo:

Verde: sì a verdure e frutta ricchi di fibre, vitamine e sali minerali.

Giallo: limitare il consumo di pane, pasta, riso, cereali, patate, legumi, carne, uova e latticini.

Rosso:cibi ricchi di grassi e dolci (quasi) da bandire dall’alimentazione.

Voto: 6 ½ /10

Giudizio più che positivo per una dieta che agli integratori alimentari a rischio sostituisce il sostegno del gruppo per non perdere la motivazione. Qualche remora sull’uso del dolcificante al posto dello zucchero. Altra nota dolente per chi è incuriosito dalla Weight Watchers, la storica società in Italia ha chiuso le sue filiali nel 2006.

Newsletter