Home  
  
  
    La dieta Tisanoreica
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

La dieta Tisanoreica

(5/11)

Il metodo Tisanoreica è un protocollo per la riduzione del peso che si basa sull’attivazione di una via metabolica definita “chetosi”. Il metodo ideato da Gianluca Mech prevede due fasi: la prima “intensiva” in cui vengono eliminati i carboidrati e durante la giornata si assumono quattro pietanze Tisanoreica e alimenti come verdura, carne, pesce e uova. La seconda fase “di stabilizzazione” ammette carboidrati a basso IG e si assumono due pietanze Tisanoreica al dì.

Pro

Il metodo Tisanoreica, grazie ad un’azione drenante, disintossicante, depurativa, promette un dimagrimento fino a 8 kg in un mese. La perdita di peso è favorita dalla scomparsa della sensazione di fame determinata dall’effetto anoressizzante dei corpi chetonici.

Contro

Lo stato di chetosi è mantenuto fino a quando non viene apportata una minima quantità di zuccheri. Basta consumare un solo frutto per annullare tale procedimento. Metodo sconsigliato a chi soffre di insufficienza epatica e renale, diabete o se incinta. Tra gli effetti collaterali alitosi e stipsi. Un altro svantaggio sta nel prezzo, l’alimentazione giornaliera va integrata con “pat” e decotti Tisanoreica. 

Alimenti

Nella prima fase si esclude la verdura di colore rosso e arancione, frutta, latte e latticini, legumi e carboidrati. Nella seconda si introducono i legumi e i cereali integrali, mentre pasta, pane, riso, pizza, dolci, latte e derivati restano fuori. Si basa su decotti e pietanze già pronte.

Voto: 2/10

Dieta pericolosa. Unico elemento a favore: il protocollo prevede che prima di iniziare la dieta Tisanoreica, il soggetto si sottoponga ad analisi del sangue. Negativo: tutti i “pat” (le buste di liofilizzati) sono a base di amminoacidi e i pat dolci contengono dosi eccessive di aspartame.

Caricamento ...
Newsletter